Mostre

Domenica 8 Marzo

“I monti sono maestri muti e fanno discepoli silenziosi” (Goethe)
Questa massima del grande scrittore tedesco è esplicativa di questo mio nuovo progetto pittorico. Amo e bramo il silenzio, condizione sempre più rara nella società moderna e metropolitana, dove ha ragione chi urla di più. Le nuove generazioni sono spesso dipendenti dal rumore.
In questo panorama, a volte inquietante cerco di recuperare l’aspetto arricchente e introspettivo del silenzio, come rappresentazione più alta e raffinata di comunicazione. Bisogna imparare ad ascoltarlo. A volte fa un gran rumore, può fare paura. Ma è l’occasione per ascoltarci nel profondo.
Le montagne da sempre sono lontane dal rumore della civiltà e non a caso in queste terre alte gli abitanti sono più taciturni.
Ho voluto creare una mia personale di acquerelli legati al tema montano e all’ importanza del silenzio, che appartiene proprio a chi la montagna la ama, la rispetta.
Una ventina di acquerelli 20×30, poetici, evocativi, da osservare, che farò viaggiare sulle mie spalle, tra rifugi e valli montane. Le tappe verranno stabilite in corso d’opera, per dare spazio a chi vorrà ospitare la mostra di proporsi liberamente per una tappa.
Aiuti fisici nel trasporto “a zaino” saranno ben accetti, e sarà bello condividere un’escursione in compagnia e perché no pranzare insieme in rifugio!
Prima tappa, tempo permettendo l’8 marzo dai fantastici ragazzi del Rifugio Amprimo di Bussoleno! (In caso di maltempo sarà posticipata al weekend successivo).