Uncategorized

Allenarsi a scegliere

C’è un mondo là fuori.
È fatto di cose che mi inebriano, di bellezza colori, delicatezza. Non è tutto brutto come situazioni quotidiane e forzata informazione mediatica ci vogliono far credere.

Voglio mettere energia positiva nei miei pensieri, farli convolare verso la miriade di situazioni, fatti, oggetti, creazioni che i miei occhi possono vedere, le mie mani toccare e le mie narici inalare. Voglio scegliere di essere felice il più possibile e fare salire sulla mia nave tutte le persone positive che mi vogliono accompagnare in questo viaggio. A terra quelle maldicenti, lamentose, rancorose, quelle che innalzano muri distruggendo ponti.
La mia quotidianità è fatta di scelte. Scegliere mi sembra una gran cosa, la base di questa avventura. Nei miei laboratori parlo spesso di “scelta”, di osare, di avere coraggio. Scegliere di mettersi in gioco, di lasciarsi andare, di ritagliarsi quello spazio giornaliero per se e renderlo prezioso. La scelta dei colori, dei pennelli, quale tecnica usare. Nell’ultimo laboratorio tenuto a Binaria Centro-Commensale, il tema era Emozioni Acquatiche (puoi trovare qui tutti i prossimi appuntamenti). Dopo aver spiegato e provato le tecniche base dell’acquerello, è stato interessantissimo vedere il gruppo in scambio sinergico dover compiere scelte. Ognuno doveva passare il foglio al vicino di destra a ogni mio “cambio” enunciato e continuava l’ opera dell’altro. C’è chi stravolgeva il disegno, chi valutava altri punti di vista , chi non aggiungeva nulla. Tutte scelte, tutte apprezzabili. In un epoca in cui scegliamo davvero poche cose, credendo però di farlo, penso sia importante imparare a compiere delle scelte. Rallentare, riflettere e se è il caso agire. Ricordarsi che anche quando non si sceglie si è gia scelto.
Il contributo che cerco di dare con il mio lavoro creativo è aiutare gli altri ad allenare l’intuito, la freschezza del proprio sentire, allinearsi con le proprie emozioni e vocazioni. La pittura ed in particolar modo l’acquerello stimola tantissimo tutto ciò. Bisogna lavorare veloci a volte, non lasciare che l’acqua si asciughi troppo e saper lasciare andare il pigmento quando è ora. Come nella vita come nelle relazioni. Nell’acquerello non si può sempre controllare tutto e a volte un errore si può trasformare nella macchia più bella che abbiate mai visto.
È una magia. E vorrei aiutarvi a farne parte.

Vi lascio con un fresca ventata verde smeraldo, il mio colore del momento, prima di lasciarci avvolgere dai caldi colori autunnali,

Valentina,
Seminatrice di creatività 🍃

Social Network

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.