Uncategorized

Acquerelli volanti

Rieccomi! Come state creativi del mio cuore? Ritorno da un viaggio di piacere in Ungheria a Budapest e sono davvero soddisfatta di questa perla sul Danubio. Era proprio come me la immaginavo e ho trovato grande ispirazione. Architettura splendida, tanto da visitare, musei a non finire, street art accattivante.

Vi volevo però raccontare una cosa molto importante. Vi volevo raccontare dell’ arte come sostegno.

Per andare lì ho preso l’aereo, cosa da me non molto gradita insomma; è una delle mie fobie e mi provoca tanto stress. Mi preparo diversi giorni prima mentalmente e mi porto diverse cose da fare come cruciverba, libri, un notes dove poter scrivere, giornali. Questa volta però, sfruttando un meraviglioso regalo ricevuto da una mia “allieva” e amica (un album da sketchbook in carta di bamboo), mi sono portata i miei amati acquerelli.

Così, dopo aver passato indenne il check-in con i miei pennelli serbatoio, mi sono seduta al mio posto e subito dopo il decollo ho tirato fuori la pochette con il mio mini kit artistico. Il volo non è stato turbolento per fortuna, ma sicuramente il fatto di dipingere e di fare una cosa che amo profondamente, mi ha realmente aiutata a spostare l’ attenzione dalla paura di aver paura all’atto fisico e sì anche mentale del creare.

Non ho fatto nulla di che, pittoricamente parlando, ma mi sono persa nel creare colori che in quel momento mi attiravano, facendoli fluire suo foglio bagnato e lasciandoli mescolare nell’ astrattismo assoluto. Devo dire che sia all’ andata che al ritorno ho percepito l’ interesse e gli sguardi delle persone attorno a me e credo proprio che avrebbero voluto un kit come il mio in quel momento. Una ragazza seduta davanti a me ma dall’ altra parte del corridoio è rimasta per tutto il tempo voltata all’ indietro ad osservare il foglio che si riempiva dolcemente di colori. Mi sembrava incantata dall’ utilizzo dei colori e credo che per osmosi si sia rilassata anche lei.

Questa è la magia dei colori. Questo è ciò che cerco di trasmettere nei miei laboratori ( se vuoi vedere i prossimi clicca qui). Non faccio arteterapia, ma voglio trasmettere che l’ arte è di tutti e tutti ne possono trarre grande beneficio, ovunque. Può cambiare una giornata storta, può ricaricare energie assopite o calmarne altre prorompenti, può aiutare la concentrazione ed il coordinamento fisico.

Basta solo iniziare! E se non sai come fare ti aiuto io.

Ora ti lascio e ti saluto con una polvere di stelle blu cobalto,

A presto

Valentina

-seminatrice di creatività-


Social Network

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *